Picchia la moglie davanti ai figli Arrestato 52enne a Treviglio

Picchia la moglie davanti ai figli
Arrestato 52enne a Treviglio

È stato arrestato a Caravaggio su ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia aggravati il 52enne marocchino, già in passato attinto da un’altra misura cautelare in ragione dei ripetuti maltrattamenti commessi ai danni della moglie convivente, una sua connazionale più giovane di alcuni anni.
Gli appuntamenti

Le soft skill crescono in buoni spazi

L’organizzazione degli spazi aziendali può favorire oppure ostacolare la quantità e la qualità delle relazioni e, di conseguenza, la qualità del lavoro.
Skille - La bussola per chi fa impresa
«Riflessi di notte...» Foto del Giorno «Riflessi di notte...»

L’argine di Papa Francesco
all’utopia tecnografica

di Alberto Bobbio
L’argine di Papa Francesco all’utopia tecnografica

L’allarme per alcuni versi è sconvolgente. Lo lancia ancora una volta Papa Francesco nelle lettera che ieri ha inviato all’Accademia per la vita, i guardiani della Chiesa in trincea per la tutela della persona. Chiede di stare attenti al sistema del denaro e all’ideologia del consumo elaborata dagli gnomi che selezionano i bisogni e manipolano i nostri sogni. Chiede di elaborare un argine alla «decostruzione dell’umanesimo» e non fidarsi affatto di quell’utopia tecnocratica di cui ci sentiamo padroni, mentre spesso in realtà ne siamo schiavi. Oggi la parola magica è «algoritmo». Ad essi affidiamo tutto e così l’algoritmo diventa il padrone che mi accompagna, mi condivide, insomma mi vende. I sogni, i desideri, gli affetti, i timori, la trama delle relazioni interpersonali, le inquietudini normali della vita, gli interessi sociali e politici, la libertà finiscono in mani ignote. Così qualcuno alla fine sceglie per me cosa mi interessa e perfino cosa devo desiderare di conoscere.

La Brexit diventa
un salto nel buio

di Fulvio Scaglione
La Brexit diventa un salto nel buio

Quella di Theresa May, come si è visto, non è stata una sconfitta ma una catastrofe parlamentare. La bozza di accordo con la Ue per regolamentare la Brexit, ovvero il distacco definitivo del Regno Unito dall’Unione europea, è stata respinta dal Parlamento inglese con 432 no e 202 sì, una disfatta che su quegli scranni non si vedeva dal 1924. E non basta. Entro lunedì la premier dovrà presentare un piano B che non ha. L’Unione europea maramaldeggia e Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, sibila che «il tempo è quasi finito», ricordando agli inglesi che il 29 marzo si taglia il cordone e buonanotte a tutti.

Dietro l’angolo la Juve
Attenzione a Cagliari

di Andrea Benigni
Dietro l’angolo la Juve Attenzione a Cagliari

Gasperini non ha dubbi: «Fosse per me preferirei arrivare in Europa attraverso la Coppa Italia, perché vorrebbe dire vincere una manifestazione così importante». Il tecnico presenta così un’Atalanta dichiaratamente motivata per la trasferta di Cagliari, ottavo di finale di Coppa Italia che oggi alla squadra vincente regalerà la sfida alla Juventus nei quarti.

«Da Parre a Tenerife
la mia vita in libertà»

di Michela Gaiti
«Da Parre a Tenerife la mia vita in libertà»

Doveva essere una semplice esperienza da animatrice turistica per apprendere meglio la lingua inglese, ma dal 2015 Francesca Brasi, 28enne originaria di Parre, vive all’estero, nella soleggiata Tenerife. Complice anche l’amore, trovato proprio lì poco dopo il suo arrivo sull’isola. La giovane, che vanta nel curriculum un diploma da geometra e una laurea triennale da Interior design, svolge attualmente una professione lontana dalla sua formazione, e lavora come assistente turistica presso il tour operator Alpitour.

Gli auguri anonimi
dell’era dei «social»

di Diego Colombo
Gli auguri anonimi dell’era dei «social»

«Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura». Così Leopardi nel «Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere», che tutti abbiamo studiato a scuola. Non potrebbe esserci incipit migliore per l’anno nuovo. Il venditore ambulante di almanacchi confida in un anno nuovo felice. Il «passeggere», il viandante, disilluso, sa che la felicità non è di questo mondo, anche se è un’evidenza inaccettabile per la mentalità comune, che continua a festeggiare il passaggio da un anno all’altro come se fosse portatore di chissà quali novità prodigiose.